Skip to content

 

Protocollo Behavior-Based Safety

La sicurezza sul lavoro è il frutto di milioni di comportamenti quotidiani.

La concretezza di questa affermazione è individuabile non solo nella quotidianità lavorativa ma anche nell’analisi causale delle dinamiche degli eventi infortunistici.
È infatti possibile identificare in molti incidenti e infortuni sul lavoro i comportamenti che li hanno provocati o che hanno svolto un ruolo cruciale.
Sulla base delle ricerche condotte percentuali fra il 50% e oltre l’80% dei casi di infortuni sono da ricondurre alla messa in atto di comportamenti a rischio.

I risultati della sicurezza rappresentano l’esito delle azioni umane, è dunque necessario iniziare proprio dai comportamenti: dal fattore umano.
Lo scopo è quello di realizzare un ambiente di lavoro sicuro in cui ognuno collabori e si prenda cura di sé stesso e dei propri colleghi creando un ambiente di condivisione di valori e sicurezza, una cultura partecipativa e condivisa.

Il tutto è possibile tramite un sistema di gestione della sicurezza basato sul comportamento: IL PROTOCOLLO BEHAVIOR-BASED SAFETY

La Behavior-Based Safety (BBS), la sicurezza basata sui comportamenti, è un protocollo scientifico che applica i principi della psicologia e della scienza comportamentale. La B-BS introduce una metodologia sperimentata e diffusa che ha l’intento di comprendere le cause oggettive dei comportamenti a rischio e modificarle verso la messa in atto di comportamenti sicuri.

Attraverso l’introduzione di metodologie che prevedono il coinvolgimento diretto e attivo dei lavoratori a tutti i livelli, processi di osservazione e di erogazione di rinforzi positivi e feedback correttivi garantendo il miglioramento dell’ambiente e della cultura aziendale e di sicurezza.

Sicurezza Comportamentale propone l’implementazione di protocolli B-BS per micro, piccole, medie o grandi imprese in stretta collaborazione con il management aziendale e tutto il personale creando un approccio alla sicurezza proattivo e condiviso.
Inoltre, integriamo all’approccio classico della Behavior-Based Safety tutte le nozioni e le conoscenze psicologiche e di management più recenti.

Le fasi del nostro processo di Sicurezza Comportamentale

  • Presentazione alla direzione o alla dirigenza;
  • Presentazione al sindacato e agli RLS;
  • Valutazione e analisi dei comportamenti a rischio;
  • Processo di formazione del gruppo di progetto;
  • Processo di formazione dei preposti e degli osservatori;
  • Processo di osservazione e feedback;
  • Analisi comportamentali e revisione;
  • Presentazione ai lavoratori;
  • Safety coaching alle varie figure della sicurezza;
  • Riunioni, analisi ed esposizione grafici

Quali sono i vantaggi nell’implementare un processo di Sicurezza Comportamentale in azienda:

  • Riduzione o azzeramento degli infortuni;
  • Miglioramento delle relazioni interpersonali e del coinvolgimento attivo a tutti i livelli;
  • Riduzione del reporting infedele o della mancata denuncia dei near miss facendo diventare la sicurezza proattiva;
  • Riduzione delle diatribe di carattere legale e sindacale;
  • Riduzione dei premi assicurativi;
  • Riduzione degli incidenti con conseguente risparmio sui costi diretti ed indiretti;
  • Significativa riduzione delle giornate perse per infortunio;
  • Aumento della produttività;
  • Miglioramento della capacità di individuazione dei rischi da parte dei lavoratori;
  • Misurazione dei cambiamenti e risultati